Google

martedì 27 gennaio 2015

Crimi (M5S): Una legge vergogna votata da una maggioranza incapace, ecco l'Italicum

La rabbia di Vito Crimi e di tutto il M5S esplode in aula al Senato. Una maggioranza incapace sta dando vita, a un patto scellerato tra Renzi e Berlusconi, con una legge elettorale vergognosa. anche oggi stiamo assistendo all'ennesima legge truffa infilata di nascosto all'ultimo momento. 
Il senatore del M5S Vito CRIMI, pubblica sul suo profilo facebook il suo intervento di oggi tenuto in aula al senato, durante l'approvazione della legge elettorale, una legge scippata alla sua commissione di competenza per consentire a renzi di annunciarla in aula senza relatore, senza alcuna discussione in aula e dibattiti annullati dalla maggioranza e dal governo, con senatori sempre della maggioranza, pronti a ritirare i loro interventi e a godersi un lungo weak Kend già da domani mercoledi, Un ennesima legge vergogna pur di mantenere in piedi il patto del nazareno avvenuto in segrete stanze tra due pregiudicati, e in vista dall'elezioni del presidente della repubblica. Conclude CRIMI su facebook: "Oggi non ci abbiamo visto più. Perdonateci" Fate girare questo video fate, sapere in giro cosa sta accadendo qui dentro! VIDEO:

 

 Clicca mi piace su Parlamento Cinquestelle per rimanere sempre aggiornato

Di Maio (M5S) che cammina senza scorta e tra gli applausi della gente

Luigi DI MAIO, vice presidente alla Camera dei Deputati, tra la gente senza scorta, come il presidente più amato dagli italiani Un certo Sandro PERTINI. e non è il solo a girare senza scorta, tutti gli altri parlamentare del M5S dimostrano di non aver paura di girare tra la gente, perchè sono cittadini onesti, che provassero questo brivido tutti gli altri parlamentari di un partito qualunque. Il clima politico che si respira in questi giorni in vista dell'elezioni del nuovo presidente della repubblica,la tensione sale, ma Di MAIO a testa alta può dimostrare a tutti che non ha nulla da temere se non applausi per quello che il movimento ha saputo dimostrare in meno di due anni di legislatura parlamentare, tagliandosi lo stipendio, rifiutando i rimborsi elettorali facendo una vera opposizione al governo sempre più vicino alle lobby di potere. 
In questo clima rovente trovo giusto quello che ha scritto, il vice presidente che vediamo nel video girare tranquillo senza scorta, su facebook: “160 parlamentari del Movimento 5 Stelle (incluso il vice presidente della Camera) girano senza scorte e auto blu da quando sono entrati in parlamento e stanno benissimo."VIDEO:



 Clicca mi piace su Parlamento Cinquestelle per rimanere sempre aggiornato

Come sarebbe la vita degli italiani con il ‪#‎REDDITODICITTADINANZA‬

La Senatrice del M5S, Nunzia Catalfo, fa commuovere nel suo intervento alla notte dell'onestà, leggendo alcune testimonianze di cittadini italiani ridotti alla miseria, da uno stato indifferente che dovrebbe tutelarci anzichè dissanguarci. Tra i commenti del video nella sua pagina si leggono commenti positivi di italiani emigrati all'Estero dove il reddito di Cittadinanza è Realtà positiva per quei cittadini che non riescono a trovare lavoro, un ingegnere emigrato appunto in Germania, dove è stato assunto dopo aver usufruito del reddito di cittadinanza, fa notare che in Germania dove quello che ha raccontato, la Senatrice , è realtà: "conosco persone a me vicine che già usufruiscono di questi vantaggi in Germania. 
L'altra sera ho ascoltato le tue parole sotto il palco in piazza del popolo ed ho pianto, lacrime scatenate dalla rabbia e consapevolezza del valore del reddito di cittadinanza. Una legge che toglierebbe tanta manovalanza alla 'ndrangheta .... mafia e camorra. Se posso aiutarvi, hai in mente iniziative o idee a cui posso dare un contributo, non esitare a contattarmi..." VIDEO:

 


Clicca mi piace su: Parlamento Cinquestelle per rimanere sempre aggiornato

lunedì 26 gennaio 2015

ANCHE SUL WEB LA TRUFFA DEL MATTONE, MARTINA TRUFFA ON LINE

Incredibile quante ne pensano, pur di truffare qualche migliaio di euro, questa è proprio assurda. La truffa del mattone al posto dell'auto radio che si consumava per le vie di Forcella e nei pressi della stazione centrale è ormai cosa passata, ora la truffa è on-line attraverso i corriere espresso ma sempre con il mattone. Un commerciante di Martina Franca in provincia di Taranto ha denunciato il corriere espresso SDA di poste Italiane. 
All'interno della SDA. ci sarebbero dei fattorini truffatori sarebbero loro stessi a ordinare la merce on-line in genere telefonini o telecamere. fornendo un nome inesistente ma da una citta e via di loro stessa competenza per la consegna, pagamento contrassegno, il pacco arriva ma il destinatario non esiste il fattorino truffatore riporta il pacco al deposito che venga restituito al mittente, e lì che al deposito si consuma la truffa, il pacco viene aperto con cura e al posto della merce vengono inseriti pietre o mattoni. VIDEO:

 

Clicca mi piace su Parlamento Cinquestelle per rimanere sempre aggiornato

Danilo Toninelli (M5S): Presidenza della Repubblica, fate pubblicamente un nome

Ecco come dovrebbe essere eletto il nuovo Presidente della Repubblica. In questo intervento alla Camera del deputato Toninelli del M5S, fa notare come sia alquanto anti democratico più che anti costituzionale l'elezione del nuovo presidente della Repubblica con il patto del Nazareno avvenuto tra segrete stanze tra Renzi e Berlusconi e illustra il metodo a 5 stelle, nonchè il metodo della trasparenza e dell'onesta condivisione, che corrisponderebbe al metodo della normalità democratica. Non con trattative segrete come quelle del Patto del Nazareno. 
Ascoltate con attenzione il suo intervento e capirete la vera trappola del patto del Nazareno con il quale metodo che si andrà a votare il 29 gennaio prossimo. Al momento della Votazione a tutti i deputati della maggioranza, arriverà un messaggino SMS, con il nome del nuovo presidente da votare, per ricevere successivamente regalie di vario genere. Se questa si può chiamare democrazia, per una decisione cosi importante quale la scelta della carica più importante per la nostra nazione. VIDEO:

   

Clicca mi piace su Parlamento Cinquestelle per rimanere sempre aggiornato

domenica 25 gennaio 2015

Imu agricola, esenzione totale in 3.456 Comuni: ecco i nuovi criteri

Esenzione-Imu-terreni-agricoli-620x400
Esenzione totale per 3.456 Comuni (non più 1498) ed esenzione parziale per 655 Comuni. Il Consiglio dei ministri ha definitivamente deliberato sull'Imu agricola montana sciogliendo tutti i dubbi. I contribuenti che non rientrano nei parametri per l'esenzione devono versare l'imposta entro il 10 febbraio 2015. 

 A renderlo noto è il ministero dell'Agricoltura. Nel corso di un incontro tenutosi nella mattinata di ieri tra il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan e il ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina, si è proceduto alla ridefinizione dei parametri altimetrici per il pagamento andando ad ampliare la platea di chi non è tenuto a versare nessuna somma. Molti Comuni dunque possono tirare un sospiro di sollievo e, anche coloro che non rientrano nell'esenzione, avranno a disposizione più tempo per effettuare il versamento, considerato lo spostamento del termine ultimo dal 26 Gennaio al 10 Febbraio. Nel dettaglio, il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto legge contenente misure urgenti in materia di esenzione Imu. 
Il testo prevede che, a decorrere dall'anno 2015, l'esenzione dall'Imu si applica: ai terreni agricoli, nonché a quelli non coltivati, ubicati nei Comuni classificati come totalmente montani, come riportato dall'elenco dei Comuni italiani predisposto dall'Istat; ai terreni agricoli, nonché a quelli non coltivati, posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali, di cui all'articolo 1 del decreto legislativo del 29 marzo 2004 n. 99, iscritti nella previdenza agricola, ubicati nei Comuni classificati come parzialmente montani, come riportato dall'elenco dei Comuni italiani predisposto dall'Istat. Gli stessi parametri valgono per l'anno di imposta 2014. Per l'anno 2014 non è comunque dovuta l'Imu per quei terreni che erano esenti in virtù del decreto del Ministro dell'Economia e delle Finanze, di concerto con i Ministri delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, e dell'Interno, del 28 novembre 2014 e che invece risultano imponibili per effetto dell'applicazione dei criteri sopra elencati. Anche l'Anci, che aveva fatto ricorso al Tar del Lazio per quelle che considerava iniquità nella fissazione dei criteri di imponibilità, ha espresso soddisfazione per la decisione presa dal Consiglio dei Ministri. 

  CASI PARTICOLARI 
Chi, per caso, risultasse “non esente” in base all'altitudine ma esente in base alla classificazione T-P-NM non pagherà comunque l'Imu 2014 il 10 febbraio. Mentre chi risulti esente in base all'altitudine, anche se non in base alla classificazione, non pagherà comunque l'Imu 2014 il 10 febbraio. 

  Il calcolo dell'imposta si fa così: Coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali: reddito dominicale (si trova sul rogito o sul site delle Entrate) aggiornato del 25% e moltiplicato per 75 = base imponibile, cui si applica l'aliquota Imu decisa dal singolo Comune Esempio: un terreno con reddito dominicale di 20 euro ha una base imponibile di 1.875 euro, e con un’aliquota dello 0,76% l’Imu dovuta (arrotondata) è pari a 14 euro. 

  Altri: reddito dominicale (si trova sul rogito o sul sito delle Entrate) aggiornato del 25% e moltiplicato per 135 = base imponibile, cui si applica l'aliquota Imu decisa dal singolo Comune Esempio: un terreno con reddito dominicale di 20 euro ha una base imponibile di 3.375 euro, e con un’aliquota dello 0,76% l’Imu dovuta (arrotondata) è pari a 26 euro. Fonte - Il Sole 24 Ore

IL DISCORSO DEL PRESIDENTE IMPOSIMATO ALLA NOTTE DELL'ONESTA'

Imperdibile, il discorso di Ferdinando Imposimato,uno dei favoriti del M5S da candidare al quirinale nelle prossime elezioni del nostro presidente della Repubblica. Ricordiamo che Imposimato Magistrato ed esponente Politico italiano, si batte da sempre per combattere la corruzione che dilaga incessantemente nel nostro paese. Il 13 aprile 2013 il suo nome è nella lista dei candidati alla carica di Presidente della Repubblica Italiana scelti a seguito del secondo voto online degli iscritti al Movimento 5 Stelle, e prossimo alla candidatUra per la successione a GiorgIo NAPOLITANO. Imposimato nel suo discorso che possiamo ascoltare in questo video, ricorda i dati allarmanti che la corruzione porta a a condizioni di miseria milioni di famglie. 
Oltre 10milioni di cittadini versano in condizioni di miseria in Italia, e la corruzione nell'amministrazione pubblica come i grandi appalti, e non da meno truffe ai danni degli enti pubblici, ove la corruzione contribuiscono enormemente con lo svuotare le casse dello stato ai danni dei cittadini. Oltre 60miliardi l'anno, questo è il dato stimato che la corruzione provoca ai danni dello stato italiano, uno dei dati record anche in Europa, siamo il paese più corrott nell'UE. VIDEO:

   

Clicca mi piace su Parlamento Cinquestelle per rimanere sempre aggiornato