Google

lunedì 2 marzo 2015

Ecco la matita che disegna in 3D, Semplicemente fantastico

Ve lo siete mai chiesto, che si poteva arrivare addirittura a disegnare in 3D? Questo video ci mostra come è finalmente possibile con una semplice matita, accendete il video e ammirate l'ultima trovata per poter disegnare, modellare, fare piccoli oggetti e addirittura figure geometriche perfette. Non solo stampare ma anche disegnare in 3D a mano libera. VIDEO:

 

giovedì 12 febbraio 2015

#M5S CORSO SUI FONDI EUROPEI GRATUITO BY SENATO M5S

FAI GIRARE, PER QUALCHE TUO AMICO POTREBBE ESSERE UNA OCCASIONE IMPERDIBILE. INIZIA OGGI!

Vista la difficoltà che in tanti ci raccontano nell'accesso ai fondi europei, abbiamo pensato ad una BELLISSIMA INIZIATIVA FORMATIVA E GRATUITA PER TUTTI GLI ITALIANI. Emoticon wink 

Sotto i dettagli... fate girare! Per tanti giovani può essere davvero una gran bella possibilità!
---
FONDI COMUNITARI, COSA SONO. IL M5S SENATO ORGANIZZA UN PERCORSO DI FORMAZIONE

I Fondi strutturali europei rappresentano una risorsa importante per i cittadini, che possono farne richiesta al fine di finanziare progetti di natura diversa. Ma che cosa sono esattamente, come vengono gestiti, chi li può richiedere e per quale tipo di progetto?

Il gruppo M5S Senato risponde a queste domande in 6 lezioni, facendo conoscere a tutti le possibilità che l’Europa offre in materia di finanziamenti diretti e indiretti nel periodo che va dal 2015 al 2020.

Si tratta di un percorso di formazione e informazione sui Fondi strutturali, che manderemo in streaming, allegando le cartelle con i materiali di lavoro. L’obiettivo è cominciare a prendere “confidenza” con termini e processi spesso complessi.

Clicca qui per lo streaming - http://www.ustream.tv/channel/test-27-03-11
Clicca qui per visionare i materiali -https://drive.google.com/folderview?id=0B_8jG_cpcd2yYmpQMEVIOWV0cGs&usp=sharing_eid

E inoltre ci poniamo l’obiettivo:

a) di conoscere le caratteristiche principali dei più importanti programmi della gestione diretta 2015-2020, nell’ambito della ricerca e innovazione, della competitività, della cultura, dell’istruzione e della formazione, delle sfide sociali, della cooperazione europea e internazionale;
b) di approfondire la tematica dei fondi europei a gestione indiretta e le basi della politica di coesione, economica e sociale dell’UE, fornendo informazioni necessarie alla comprensione dei contenuti dei Programmai Operativi.

Di seguito il calendario delle lezioni:

Lezione 1 – 12 Febbraio 2015 -15-16.30
Tematica
La politica di coesione dell’Unione Europea
I finanziamenti europei a gestione diretta
I finanziamenti europei a gestione indiretta

Lezione 2 – 19 Febbraio 2015 -15-16.30
Tematica
I programmi a gestione diretta 2014-2020
Quadro generale, beneficiari, costi finanziabili

Lezione 3 – 26 Febbraio 2015 -15-16.30
Tematica
Fondi a gestione indiretta: la politica di coesione
(beneficiari, aiuti di stato, regime de minimis, carta aiuti, ecc.)
ACCORDO DI PARTENARIATO ITALIA 2014-2020
La strategia Europa 2020

Lezione 4 – 5 Marzo 2015 -15-16.30
Tematica
Fondi strutturali europei(2014-2020)
(FESR, FSE, FC, FEASR, FEAMP,FSC)

Lezione 5 – 12 Marzo 2015 -15-16.30
Tematica
I programmi operativi nazionali e regionali a valere su ESIF 2014/2020
(PON, PON città metropolitane, scuola, legalità, cultura, iniziativa occupazione giovani, ecc.)

Lezione 6 – 19 Marzo -15-16.30
Tematica
Gli strumenti della progettazione (PCM, LFA, significato di output, outcomes e deliverables, ecc.)

giovedì 5 febbraio 2015

Arrestato Sindaco di Gioia del Colle: Il Pd in un anno di Governo Renzi ha collezionato più scandali che leggi approvate

20150205_poviaGioia del Colle: arrestato il sindaco Sergio Povia 5 febbraio 2015. "Appalti irregolari, nove arresti a Gioia del Colle: in manette anche il sindaco Sergio Povia. Operazione della Guardia di Finanza in materia di "reati contro la pubblica amministrazione": il primo cittadino arrestato insieme all'ex vicesindaco e alcuni funzionari comunali.

 Bari/Gioia del Colle - MILITARI della Guardia di Finanza hanno dato esecuzione all’ ordinanza di applicazione di misure cautelari emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Bari, su richiesta di questa Procura, nell’ambito di una indagine avviata nei confronti di pubblici amministratori del Comune di Gioia del Colle e professionisti locali. Con l’indicata ordinanza è stata disposta l’ applicazione della misura della custodia cautelare in carcere nei confronti di Sergio Povia, attuale sindaco di Gioia del Colle, di Ventaglini Francesco Paolo, già vice-sindaco dell’indicato comune, e di Posa Antonio, legale rappresentante/amministratore di A.P. Immobiliare s.r.l. Nei confronti di Laruccia Nicola Bartolomeo, Plantamura Rocco, Celiberti Rosa Fedora, Martielli Vito Antonio, Bruno Nicola e Manzo Nicola è stata invece applicata la misura degli arresti domiciliari. 

La complessa attività investigativa, svolta dai militari della Guardia di Finanza della Tenenza di Gioia del Colle, ha consentito di accertare l’esistenza di un accordo corruttivo tra il Posa, imprenditore operante nel settore edile, e pubblici amministratori e funzionari del comune d i Gioia del Colle. L’inchiesta, oltre al sindaco Povia ed al Ventaglini, coinvolge infatti Laruccia Nicola, ingegnere responsabile del settore urbanistico, e Plantamura Rocco, attuale responsabile dell’ Ufficio Tecnico Comunale. Nel corso delle indagini è emerso che i pubblici amministratori, a fronte della promessa di ricevere dall’imprenditore una “tangente” ammontante complessivamente a 100.000 euro, creavano le condizioni affinché il Posa, attraverso la società indicata, partecipasse e, conseguentemente, si aggiudicasse una gara pubblica avente ad oggetto la realizzazione di un elevato numero di alloggi da destinare ad edilizia popolare, nel quadro di un programma di “social housing”. 

L’illecito accordo si concretizzava attraverso una molteplicità di condotte collusive che interessavano sia la fase concernente la pubblicazione del bando di gara, predisposto dai funzionari comunali seguendo le direttive indicate dal Posa e contenute in elaborati tecnici redatti da professionisti di sua fiducia (Martielli Vito Antonio e Bruno Nicola), sia la fase successiva connessa all’espletamento della gara. E’ stato accertato inoltre che, oltre alla nomina di una commissione di gara composta da persone – tra i quali gli stessi Laruccia e Plantamura – che avevano intrattenuto rapporti illeciti con il Posa, all’imprenditore venivano costantemente fornite indicazioni in merito alle modalità di redazione del progetto da predisporre per partecipare alla gara e al contenuto delle offerte presentate dalle imprese concorrenti. Contestualmente all’ esecuzione delle misure cautelari sono state eseguite perquisizioni presso i luoghi di abitazione e di lavoro di tutti gli indagati. E’ quanto comunicato in una nota stampa dagli inquirenti. Fonte

mercoledì 4 febbraio 2015

Terza Guerra Mondiale alle porte: Obama dichiara guerra a Putin ecco cosa sta succedendo nel silenzio dei Media

I paracadutisti americani pronti a volare in Ucraina. A partire dalla prossima primavera forniranno addestramento all’esercito di Kiev. Nel frattempo, gli Usa consegnano mezzi blindati agli ucraini. Caserma Carlo Ederle, Vicenza. O, meglio, Camp Ederle, come lo chiamano i soldati americani che lì vivono e si addestrano. Sono partiti da qui, lo scorso settembre, i paracadusti americani della 173esima Brigata aerotrasportata. Si sono diretti in Ucraina per svolgere un’esercitazione militare della Nato denominata “Rapid trident”. Ed è da qui che i paracadutisti americani della 173esima brigata di Ederle e Dal Din partiranno nuovamente. 

La meta sarà la stessa: l’Ucraina. Raggiungeranno le zone – caldissime – che da oltre un anno vedono l’esercito di Kiev scontrarsi con i filorussi. Questa operazione si inserisce nel progetto prospettato da Ben Hodges, capo della Us Army Europe: a partire dalla prossima primavera i soldati americani saranno impiegati per addestrare l’esercito di Kiev. Lo scorso 19 gennaio, inoltre, gli Stati Uniti hanno consegnato all’esercito ucraino il prototipo di un nuovo veicolo blindato, il Kozac. Era questo, del resto, uno dei patti siglati tra americani e ucraini il 4 giugno 2014. Fonte 

========================================

Lo scandalo delle nomine del Governo ucraino e dei milioni di rifugiati perseguitati condannati da Dario Tamburrano e da tutto il MoVimento 5 Stelle durante la plenaria del 13 gennaio 2015. Ascoltate e condividete:
   
=============================================

  Obama: USA mediatori nel trasferimento di potere in Ucraina

 Barack Obama ha apertamente riconosciuto il ruolo degli Stati Uniti nel colpo di stato avvenuto in Ucraina nel febbraio 2014. Questa ammissione è stata fatta in un’intervista del presidente degli Stati Uniti alla CNN: «Noi abbiamo agito da intermediari nel trasferimento di potere in Ucraina,” – ha detto Obama. Nell’intervista con la CNN, Barack Obama ha inoltre espresso il parere che un vero conflitto militare tra gli Stati Uniti e la Russia non sia saggio, tuttavia ha minacciato di “adottare soluzioni militari per proteggere gli alleati.” Rispondendo alla domanda sull’efficacia della politica degli Stati Uniti nei confronti della Russia, Barack Obama ha espresso la convinzione secondo cui sia efficace e legata con le “cattive decisioni di Putin.” L’entrata della Crimea nella Federazione Russa, il presidente americano l’ha definita “svantaggiosa” per Mosca. Tuttavia ha osservato che gli Stati Uniti “hanno dei limiti negli interventi militari”, “tenendo conto le dimensioni dell’esercito russo” e che “l’Ucraina non è un membro della NATO.” 
Pertanto Washington è costretta solo a “sforzarsi affinchè la Russia accusi le più pesanti perdite” e “esercitare pressioni diplomatiche su Mosca.” “Non penso che un vero conflitto militare tra gli Stati Uniti e la Russia sia una decisione saggia per l’America o il mondo,” – ha ammesso Barack Obama. Tuttavia ha osservato che Washington “sta rafforzando i Paesi al confine con la Russia che sono membri della NATO.” “Ho messo in chiaro che questa linea non può essere attraversata, dal momento che dovremo intraprendere un’azione militare per proteggere i nostri alleati, questo dice l’articolo 5 della Carta della NATO,” – ha avvertito il presidente degli Stati Uniti. Poi ha rivelato i piani futuri della Casa Bianca: “Ci muoveremo su due piani: aumentare la pressione sulla Russia e rafforzare l’Ucraina.” In un’intervista con RT ha commentato le dichiarazioni di Barack Obama l’analista militare e politico ed ex capo dei servizi segreti israeliani Yakov Kedmi, osservando che Washington non esita più a parlare apertamente dei propri propositi e tentativi di cambiare i governi non graditi nei Paesi di tutto il mondo.

Ultimamente non sono molto timidi. Parlano tranquillamente e agiscono quasi alla luce del sole,”- ha rilevato Kedmi. Ha sottolineato che durante l’esistenza dell’Unione Sovietica valeva il principio di non interferenza negli affari interni degli altri Stati, o almeno si cercava di nascondere il proprio coinvolgimento. Per quanto riguarda l’Ucraina, secondo Yakov Kedmi, il cambio di potere non era fine a sè stesso. Era necessario indebolire la Russia, che negli Stati Uniti ritengono una delle minacce alla sua egemonia nel mondo: La Cina e la Russia sono una grave minaccia per gli USA, perché non permettono l’esistenza della loro futura egemonia politico-militare ed economica. 
Pertanto hanno bisogno di colpire l’elemento che ora considerano più debole: è proprio la Russia. Kedmi è convinto che gli Stati Uniti abbiano scelto proprio l’Ucraina per le sue azioni, dal momento che la sua adesione all’Unione Doganale avrebbe rafforzato notevolmente l’economia russa, avrebbe aperto la possibilità di far aderire altri Paesi ed avrebbe portato ad una riduzione dell’influenza di Washington sull’Europa: La presentazione della Russia come una minaccia consente loro di conservare il controllo in Europa, spiegandole come sia minacciata dalla Russia. Questo vogliono mantenere. Commentando le parole di Barack Obama, secondo cui gli Stati Uniti saranno costretti a difendere gli alleati della NATO, Yakov Kedmi ha sottolineato: “E’ una precisa dichiarazione: “difenderemo solo i Paesi della NATO”. Cioè coloro che non sono membri della NATO, sono nelle mani di Nostro Signore. E’ una chiara allusione all’Ucraina: “nessuno combatterà per voi.” Fonte

Al centro commerciale con l'auto blu sul posto per disabili. Il finanziere: 'ehh allora'

Insuperabili, quando si sentono al di sopra di tutto e di tutti. In questo video cè tutta la sfacciataggine di chi approfitta di un mandato istituzionale, che poi sono i cittadini a conferirglielo facendo i propri porci comodi, infischiandosene altamente se l'atteggiamento può danneggiare addirittura un altra persona bisognosa. Nel video ai parcheggi in un centro commerciale, possiamo "ammirare" un finanziere autista di una macchina "BLU" del Ministero dell'economia e Finanza di servizio, con tanto di bollino e paletta d'ordinanza, parcheggia indisturbato l'auto con esposta la paletta, come per dire quà nessuna illegalità, in un posto riservato agli invalidi, e facendo indisturbato i proprio acquisti personali al supermercato. 

Atteggiamento del tutto disgustevole, se fosse stato un semplice cittadino, apriti cielo, carro attrezzo d'ordinanza, verbali astronomici...questo è l'assurdità che ci contraddistingue soprattutto in Italia, mentre in altri paesi come la Gran Bretagna vediamo i rappresentanti politici di governo come semplici cittadini, vanno in bici al proprio ufficio in parlamento oppure si limitano a prendere l'autobus. VIDEO:

 

Clicca mi piace su: Parlamento Cinquestelle per rimanere sempre aggiornati

Parla il leader di Podemos,e umilia Renzi e il suo governo, asservito alle Multinazionali

Intervista esclusiva di LA7 al Leader Spagnolo del nuovo Movimento Podemos, in testa a tutti ai sondaggi e gli altri partiti spagnoli. Nell'intevista Podemos inizia con l'illustrare la situazione spagnola e gli stipendi di come dovrebbe essere, nel governo spagnolo e cioè non dovrebbe superare di tre volte quella di un normale lavoratore, per poi concludere con osservazioni sull'operato di Renzi con uj governo fuso dai due partiti di Maggioranaza con una politica di Austerity che non fa altro che gli interessi delle Multinazionali. Se ne sono accorti all'estero Solo in Italia non se ne sono accorti, perchè abbiamo una stampa serva dei partiti che compongono lo stesso governo e un popolo di masochisti che non continuano ad accorgersi dell'ipocrisia e falsità di RENZI asservitoe telecomandato dalle Lobby internazionali. Non è la politica a dove cambiare, bensi il pensiero del popolo italiano foraggiato da una stampa asservita e non indipendete. Il Leader spagnolo Podemos, ha solo 36 anni e sente i reali problemi che una vecchia classe politica non li potrebbe passare nemmeno dall'anticamera, e fare commenti in una lingua diversa dalla sua, come questi, non è cosa da poco. Un leader veramente al servizio del popolo, dopo queste dichiarazioni vediamo se anche il popolo italiano che continua a votare una vecchia classe politica che non fa altro che peggiorare la situazione di crisi che stiam attraversando. VIDEO:

 

 Clicca mi piace su Parlamento Cinquestelle per rimanere sempre aggiornato

martedì 3 febbraio 2015

Cioffi M5S, De Luca incompatibile e decaduto, ora a casa!

Nel breve filmato Il senatore Andrea CIOFFI, Capogruppo del M5S al Senato dopo la sentenza emessa dal tribunale di Salerno nei confronti del Sindaco Vincenzo DE LUCA, che ha confermato la sentenza di primo grado, in appello per incompatibilità del doppio incarico quello di Sindaco della Cittadina di Salerno e Vice Ministro alle infrastrutture durante il governo Letta, ha cosi commentato: " Il M5S aveva chiestoil rispetto della legge e la legge ci ha dato finalmente ragione, De Luca non poteva ricorpre contemporaneamente due cariche da sindaco e sottosegretario ma nonostante le sue dimissioni ha comunque voluto strafare, assicurando il posto da Vice Sindaco a un suo Fidato Vincenzo NAPOLI, da Lui nominato ad hoc una settimana prima, della decisione della prefettura di sosPenderlo",
Cioffi ha poi proseguito facendo una crono storia dell'operato di De Luca come sindaco nella sua lunga attività amministrativa da Sindaco di Salerno durata per ben 23 anni di dominio incontrastao e ricorda anche che la popolazione di 23 anni fa era circa 180.000 adesso ne conta solo 130.000, ha fatto riferimento al disatro ecologico con la sua continua cementificazione e adesso aspira addirttura alla massima carica regionale, presentandosi alle Primarie nelle file del PD. 
VIDEO:
 

 Clicca mi piace su Parlamento Cinquestelle per rimanere sempre aggiornato